Bella

Una cosa che mi ha sempre affascinato è lo scorrere inarrestabile ed imprevedibile delle nostre vite…tu credi fermamente di poter scegliere, fare delle ipotesi fondate su ciò che possiedi tra le tue mani e reputi inconfutabile, un punto fermo che solo tu puoi decidere di smussare, ampliare o contenere. Tu hai in pugno la tua vita, ci pensi e sorridi perché tutto intorno a te suggerisce l’idea che il tuo essere abbia un potenziale enorme, la tua personale bacchetta magica e niente e nessuno può poi alla fine fare molto per impedirti di vivere come desideri. Poi succede qualcosa e il palcoscenico cambia, i personaggi, le loro caratterizzazioni, le dinamiche che sino a quel momento erano scritte, indelebili in quella sceneggiatura che avevi scelto come percorso di vita. Certo, questo non vuol dire per forza che il cambiamento sia un peggioramento, ma ti destabilizza e non permetto a nessuno di negarlo. Siamo barchette che in un mare in tempesta devono ritrovare il proprio equilibrio senza lasciarsi affondare. E qui sta il vero problema…la forza d’animo non è poi così scontata e costa fatica, tanta fatica, è una lotta continua contro se stessi, una guerra contro chi eri e che deve accettare il fatto di dover evolversi, adeguarsi, cambiar forma…ma combatte, altrochè se combatte…si attacca artigli e denti contro la propria sagoma e non la vuole mollare per qualcosa che già per il fatto di essere nuova spaventa. Lasciati andare, forse è questo il miglior suggerimento che possiamo dare a noi stessi, fidati di chi sei, perchè frutto di una continua evoluzione e se sei arrivato fin qui è perchè quei cambiamenti che ti hanno tanto spaventato negli anni sei stato in grado di superarli egregiamente. Ci vuole tempo, pazienza, lacrime, dolore, ma sono convinta che anche questa volta TU sarai, conclusa la lotta, ancora più bella…

Annunci

Sarà difficile diventar grande

Una settimana fa era difficile da accettare, oggi è impossibile…

Non so ancora se tutto questo faccia parte di un qualche crudele gioco delle parti, in cui c’è realmente chi ha diritto di decidere la tua felicità, di strapparti alla vita perché é giunto il momento, sai anche tu quanto poco ci credessi…quello che più mi fa male é l’immediatezza, quell’istante che non ti concede proroghe, o sei pronta o ti arrangi, la vita è questa, la vita fa schifo e devi tirar fuori una forza che non puoi avere, altrimenti rimani indietro, impantanata in una sofferenza che ti é piovuta in testa in un secondo, un attimo in cui tutto é cambiato. 

E parlo di crudeltà si, perché smetti semplicemente di esistere, tu che evidentemente avevi il diritto di essere tutto per qualcuno solamente perché respiravi, mangiavi, dormivi, non lo so…ma da te non ho avuto carne, sangue, vene e sinapsi, ho avuto amore inarrestabile, appoggio,  esempio costante, rimproveri ed emozioni; non posso accontentarmi di chiudere il tuo involucro da qualche parte, io voglio sapere dove sei finito!

Si sono arrabbiata, non so con chi dovrei esserlo, ma lo sono…voglio che qualcuno mi spieghi tutto questo chi lo ha stabilito, perché non sento più la tua voce al telefono, perché non posso più dire “ho bisogno di lui”. 

Sei stato, dall’istante stesso in cui ho aperto gli occhi, il grande amore della mia vita, il mio punto di riferimento, l’unica certezza che mai avrei messo in discussione e ora ti chiedo : cosa devo fare?

Dovrei convincermi che sei qui accanto a me, la tua mano stretta intorno alla mia come 7 giorni fa? 

Mi manchi nonno, mi manchi da morire… 

 

Pisis, il gatto dalla coda a porcello

10922127_10205706006910379_1745151855_n

Avete ragione, chi ha iniziato a seguirmi su questo blog vuol leggere articoli su libri, consigli letterari, e ultimamente è come se avessi perso un po’ la bussola, la mia direzione nativa…ma la mente non ha barriere, non deve aver limiti di sorta, e se il mio mondo è bello perché non rendevi partecipi?

Lui è Bizet, da me chiamato Alpise (perché si sa, alle volte i neuroni scioperano), ed è il nuovo acquisto di casa…C’è, però, un solo criterio di selezione sul quale non possiamo transigere per far entrare qualcuno nella nostra famiglia un po’ “allargata”: essere speciali!!!

Per cui dopo Matisse, il grande saggio, Pippo, l’amore della mia vita un po’ rotto, insieme a Trilly la peripatetica e Leopoldo il santo subito, ora è arrivato lui, il micio dalla coda a porcello. Di razza pura norvegese, i suoi allevatori non sapevano che farsene perché nato con una malformazione alla coda e quindi “invendibile”. Perfetto, Peppo Pig ora è nostro, e con la sua coda a ramoscello di vite rende ogni giornata la più assolata possibile.

Tutto questo per dirvi che ogni giorno ringrazio chi di dovere perché il mondo è pieno di gente che non capisce un cazzo, e questo permette a me, e chi mi accompagna a braccetto, di godere del meglio della vita!

Evviva chi non capisce niente, un grazie di cuore, davvero ❤

Premio Dardos!!! Because I’m happy :)

Immagine

Così, a distanza di un giorno, mi trovo di nuovo a scrivere un post relativo ad un premio! Questa volta si tratta del Dardos, un riconoscimento che premia i valori personali, etici, culturali e letterari trasmessi attraverso la scrittura.

Inutile dire che sia realmente emozionata per le due nomination ricevute e per questo ringrazio le blogger, ormai amiche di penna, mi sento di definirle così, Missporcupines col suo “Dilemma del porcospino” (http://ildilemmadelporcospino.wordpress.com/), un blog letterario piacevole e privo di aculei, in cui sono i bei libri a far da padroni di casa, e la mia amata (si il suo è il mio blog preferito) CrazyAlice (http://crazyaliceandwonderland.wordpress.com/) nei cui post ritrovo me stessa; sensibilità, amore, simpatia, onestà di sentimenti, tutto condito da una scrittura sopraffina, sono gli ingredienti di una delle pagine più valide su cui si siano posati i miei occhi finora!

Le regole, per ricevere il premio, sono:

  1. Mostrare l’ immagine del premio
  2. Ringraziare chi ti ha nominato
  3. Nominare altri bloggers, 15 per l’ esattezza.

Passiamo quindi alle mie nomination del tutto in ordine casuale!!!

CrazyAlice http://crazyaliceandwonderland.wordpress.com, ti avevo avvisata per cui non mi odiare 😀

Nichirenelena http://nichirenelena.wordpress.com

Missjanetz http://camerieraegentildonna.wordpress.com

Ciarle http://raccontieciarle.com/

La lettrice segreta http://leparolesegretedeilibri.wordpress.com

Lemieemozioniinimmaginieparole http://lemieemozioniinimmaginieparole.wordpress.com/

Unododici http://unododici.wordpress.com/

Evaporata http://evaporata.wordpress.com

Carlo Galli http://gallicharl.wordpress.com

Nelly0909 http://fortunamajor.wordpress.com

Luna http://viaggioperviandantipazienti.wordpress.com

Newwhitebear http://newwhitebear.wordpress.com

Caterinamaddi http://talesforbreakfast.wordpress.com

Francesca http://www.francescapratelli.wordpress.com

Pantufl90 http://pantufl90.wordpress.com

Dovrei aver concluso, la matematica non è mai stata il mio mestiere, ma spero di essere ancora in grado di contare fino a 15…per cui passo il testimone ai miei nominati, apro il televoto ed inizino le danze 🙂

Un abbraccio a tutti

Eva 🙂

Liebster Award

url1

Premetto che ho già partecipato a questo gioco, per cui andrei a nominare le stesse persone, rompendo loro le scatole con le mie nuove ed insensate domande 🙂 Ciò nonostante non posso che essere onorata e felice come non mai delle ulteriori tre nomination ricevute nelle ultime settimane e, per dimostrare la mia riconoscenza, non posso che rispondere positivamente e ringraziare queste fantastiche “colleghe” blogger, che in un qualche modo hanno creduto in me. La prima è stata Nelly (http://freewords09.wordpress.com/) una ragazza dolcissima, sensibile e dotata di una maturità ed intelligenza rare ai giorni nostri, un fiore delicato che cerca con tutte le forze di lottare contro la crudeltà del mondo; è stato poi il turno della Lettrice segreta (http://leparolesegretedeilibri.wordpress.com/), una persona interessante e simile a me, con cui è stato (e spero sarà sempre) piacevole confrontarsi anche su esperienze di vita che hanno lasciato in noi una cicatrice indelebile, rendendoci in qualche modo unite in questo grande disegno che è l’esistenza. Infine, inaspettatamente, è arrivata la nomination di Nunzia (http://nunziatullio.wordpress.com/); che aggiungere? Passione, creatività, magia allo stato puro: non si può far altro che innamorarsi dei suoi dipinti! Inutile dire che vi consiglio i loro blog, la mia pubblicità parla da sola e credo realmente che queste tre ragazze siano in grado, ognuna a suo modo, di trasmettere molto, come hanno fatto con la sottoscritta.

Ma ora bando alle ciance, ciancio alle bande, passiamo alle 30 domande (per chi avrà voglia di leggere le mie risposte ovviamente).

NELLY

1) Qual è la tua ossessione?

Mmmmm…è difficile, penso di aver alternato periodi, per lo più: c’è stato quello dei film Marvel (mi sono letteralmente innamorata di Tony Stark), l’ossessione per i leggins, di cui vanto una collezione infinita pur mettendo sempre gli stessi, per poi passare alla fissazione per le lenti a contatto colorate. Sono ossessionata dalle ossessioni!

2) Il tuo sogno nel cassetto?

Conquistare il mondo insieme a Batman, Miss Mondo, Loki (il fratello cattivo di Thor per chi non lo sapesse) e l’Uomo Focaccina.

3) Chi è la persona di cui ti fidi di più?

Facile…me stessa.

4) Qual’è stato  il viaggio più bello intrapreso nella tua vita?

In un sogno visitavo l’Isola di Pasqua con Derek di Grey’s Anatomy, vale?

5) Un episodio imbarazzante

Ho parlato per settimane con una mia amica di una ragazzo a cui avrei fatto le peggio cose per poi scoprire che fosse in realtà il fratello. Bene, molto bene.

6) Da quanto tempo hai un blog?

Ad occhio e croce, due mesetti!

7) Collezioni qualcosa?

Fregature lavorative, ne vado molto fiera!

8) Dolce o salato?

Nutella

9) Hai una data che porti nel cuore?

25 dicembre, è il giorno in cui incontro Babbo Natale!

10) Hai un segreto che non hai mai svelato a nessuno?

Ovvio.

 

La Lettrice segreta

01) Nella vita aspetti, cerchi o hai già trovato?

Cerco…sempre, bisogna agire mai aspettare!

02)Sei solito agire d’impulso o mediti sul da farsi?

Ehm, credo che definirmi impulsiva sia riduttivo…io ci provo, tento di contare fino a 10 per riflettere ma è più forte di me.

03)Se potessi ricominciare tutto dall’inizio, c’è qualcosa che cambieresti del tuo passato?

Non sono una di quelle persone talmente in pace con se stesse (o solo in apparenza) da affermare che rifarebbe ogni cosa: eviterei tutti quegli errori che già si prospettavano tali e che mi hanno portata a soffrire come un cane.

04)Il tuo ricordo più bello

Il giorno in cui ho passato l’esame di informatica, chi mi conosce sa che calvario sia stato, per quanto ridicolo possa sembrare. Grazie a quel giorno mi sono laureata.

05)Un odore o un sapore speciale che rievoca un momento speciale

L’odore della pelle della mia mamma, il più buono del mondo.

06)Ti guardi allo specchi e pensi…

Non ti conobbi…

07) La cosa che più non sopporti negli altri.

L’arroganza e l’egocentrismo…Wei Frank esiste un mondo intorno a te!

08)Alcuni scienziati hanno inventato la macchina del tempo e sei stato selezionato proprio tu per testarla: quale momento storico vorresti vedere?

Antico Egitto…mi domina la convinzione che fossero degli alieni!

09)Una citazione, una frase o una poesia speciale per te.

Don’t worry, be happy…ce l’ho tatuata sulla pelle, più importante di così 🙂

10)Se fossi… farei…

Se fossi un bradipo farei la vita che sogno: nanne tutto il giorno e nessuna giustificazione. Poi sarei simpatica a tutti, ci pensate?

 

Nunzia

1- Cosa ti ha spinto ad aprire il blog?

Sentivo di aver qualcosa da dire agli altri, interessante o no. In fondo sono una gran chiaccherona!

2- Alzati, guarda fuori dalla finestra e dimmi cosa vedi.

E’ meglio di no, abito di fronte ad un’agenzia di pompe funebri (e non scherzo), potrebbe non essere piacevole!

3- Per cosa vale la pena vivere?

Sé stessi e la propria famiglia.

4- Cosa vorresti trovare ora fuori dalla tua porta?

Inciampare in un milione di euro non mi dispiacerebbe, son sincera!

5- Cosa è irrinunciabile?

Già risposto prima, la Nutella.

6- Chi butteresti giù dalla torre?

Non credo sarei in grado di buttare giù qualcuno!

7- Se ti guardi allo specchio, qual’è la prima cosa che noti?

Il mio gatto che mi osserva dal letto a castello…deve darmi la sua approvazione prima che io possa mettere piede fuori casa!

8- Sei soddisfatto del tuo percorso di vita?

No per nulla, ma sono convinta che prima o poi arriverà anche il mio momento!

9- La felicità che colore ha?

Yellow!!!!!!

10- Perchè sei mio follower? Voglio che tu dica il meglio ed il peggio del mio blog… Voglio e
devo migliorare.

Amo i tuoi dipinti punto e basta! Non mi chiedere un difetto!!! 😀

Ed ecco qui, finalmente ho trovato un po’ di tempo per fare questa cosa, mi stava a cuore ringraziare queste persone per il loro interesse!

Ora c’è solo da sperare che il Grande Fratello non mi butti fuori dalla casa, tre nomination non sono poche!!

Ai posteri l’ardua sentenza!

Palline enormi di gelato, spolverizzate di semi di anice con un ombrellino conficcato sopra

Immagine

Sono una persona cocciuta, determinata e probabilmente, viste le circostanze, anche un tantino masochista. Questi 5 giorni di allontanamento, assenza, sparizione, chiamiamola un po’ come maggiormente ci piace, sono stati in realtà momenti di prova, estrema concentrazione, raccoglimento intellettivo e personale, che hanno messo a dura prova il mio equilibrio psicofisico, portandomi allo stremo delle forze. Sono anche giunta alla conclusione che, probabilmente, io della vita ho capito ben poco e che il mio quoziente intellettivo sia, a questo punto, paragonabile a quello del babbuino, per quanto mi abbia sempre suscitato una grande simpatia.

Ho intrapreso due percorsi differenti tra loro ma simili nel risultato ottenuto: NOIA, estrema, pesantissima, inguaribile noia. Mi aspetto già, a seguito di questo post, una serie inesauribile di insulti ma per onestà intellettuale io dovrò pur esprimere la mia opinione no?

Dopo tutta la pubblicità, le prime pagine, gli articoli, i servizi in apertura dei telegiornali nazionali, non potevo esimermi dal vedere questa grande opera d’arte, che è stata in grado di rendere orgogliosa un’intera nazione, quella stessa nazione alla quale, ultimamente, è rimasta solo la facoltà di piangere oceani di lacrime amare. Con “La grande bellezza” però tutto sembra cambiato perché, se siamo stati in grado di vincere un’ Oscar con un film che celebra (basta pronunciarne il titolo) ciò che di meraviglioso contraddistingue la nostra terra, allora perché non dovrebbe esserci speranza per un florido futuro? Così il film, dopo averci caricato inconsciamente di orgoglio ed aspettative su cui crogiolarci con la gioia nel cuore, inizia e sin dalle prime battute Mister Sorrentino ci dipinge affettuosamente come, nell’ordine: corrotti, farabutti, drogati, miliardari (cosa ci lamentiamo della crisi allora?!), puttanieri, ubriaconi, misogini, ignoranti ed anche un po’ bruttini a dirla tutta. L’ennesimo brillante biglietto da visita nel contesto internazionale che mi fa pensare, dopo aver visto il film ed averlo trovato ai limiti del paradossale, che la giuria, impietosita dalla nostra situazione, ce l’abbia decisamente regalata questa statuetta. Ho sempre odiato coloro che, spacciandosi per grandi intellettuali e cultori esteti, trovano assolutamente fenomenale qualsiasi cosa si distacchi dal normale flusso creativo, provocando il pubblico in maniera più o meno esplicita; io purtroppo, limite mio personale, sono sempre cresciuta con l’idea che se una cosa è bella lo è anche nella sua estrema semplicità, al contrario se una cosa fa (mi trattengo perché ho già detto una parolaccia prima) continuerà ad essere brutta, per quanto intellettuale possa sembrare in apparenza. Riconosco la grande abilità fotografica (immagini bellissime e scorci meravigliosi) e la lodevole performance di Servillo nelle vesti di Jep Gambardella, ma al di fuori di questo non mi sento di esprimere altro giudizio sul film se non: noioso, noiosissimamente noioso! Diamo inizio alle danze e agli insulti 🙂

Parallelamente alla pellicola ho continuato la mia esperienza di lettrice ossessivo compulsiva, con la lettura del terzo romanzo di Clara Sanchez, ovvero “Entra nella mia vita”; perché Clara, amica mia, mi hai fatto questo? Perché, dopo avermi regalato due letture splendide, mi fai crollare tutto il nostro meraviglioso castello di pagine e parole così? E Dire che io sono una “critica” molto buona, mi piace quasi sempre tutto, tendo a trovare il lato positivo in ogni libro andando molto spesso contro l’opinione dei più. Questa volta però ho le mie considerazioni da fare, per quanto spietata io possa sembrare, non piangere te ne prego!

Tornando seria, la storia c’è e come al solito non delude: dopo il nazismo, la tematica del sogno, l’incertezza e l’imprevedibilità della vita, qui si tocca l’argomento scottante del “rapimento in culla”, un crimine molto diffuso all’epoca della stesura del libro. Veronica, ragazzina di diciassette anni in balia di un’esistenza turbolenta e crudele, decide di portare avanti le ricerche intraprese dalla madre, riguardanti una presunta sorella maggiore rubata e rivenduta alla nascita. Una serie di indagini, colpi di fortuna, incontri inaspettati la porteranno a scontrarsi con Laura, diciannovenne provetta, cresciuta tra una madre inesistente ed una nonna ai limiti dell’umano. Avvincente all’inizio, infinito già verso la metà del testo, il libro si presenta, a parer mio, un po’ troppo prolisso e lento, manca di mordente insomma.

Oggi si, lo ammetto, sono insoddisfatta e leggermente delusa, ma sono cose che capitano, ne sono consapevole, e ringrazio il cielo di possedere dei gusti miei personali e di non aver paura di esprimere le mie opinioni, che esse siano condivisibili o meno; e poi il bello sta proprio nel confronto no? Però guai a chi mi contraddice!!!! 🙂

 

Liebster award

url1

I giochi mi piacciono, mi piacciono un sacco!!!

Ringrazio a questo proposito la bellissima Francesca Pratelli (http://francescapratelli.wordpress.com) per aver scelto il mio blog definendolo originale ed intelligente (non nego che dopo soli 4 giorni di attività leggere queste parole mi abbiano davvero riempito il cuore di orgoglio).

Bando alle ciance, il regolamento è molto semplice:

  1. ringraziare e linkare il blogger che ti ha nominato
  2. rispondere alle 10 domande poste da chi ti ha nominato
  3. nominare altri 10 blog che hanno meno di 200 followers
  4. formulare 10 nuove domande
  5. comunicare ai nominati la loro nomination

Si può fare no? Ma ora veniamo a noi…

  • Qual è il tuo viaggio ideale?

Sarei banale dicessi Caraibi, sdraio immerso nell’acqua cristallina, cocktail analcolico alla frutta e un bel ragazzo che m arieggia con una foglia di banano. Per cui, escludendo questa mia banale fantasia, direi Scozia, per rivestire i miei panni da Hermione Granger de noi altri, tra splendidi castelli ed affascinanti leggende.

  • I tre libri preferiti?

Domanda difficilissima ma nella vita bisogna pur fare delle scelte; per questo direi: “La solitudine dei numeri primi” di Paolo Giordano, “Venuto al mondo” di Margaret Mazzantini ed infine “L’eleganza del riccio” di Muriel Barbery.

  • A parte scrivere qual è la tua passione?

Leggere, leggere, leggere e, da brava adolescente in pensione, ascoltare qualsiasi tipo di musica.

  • Una cosa che non ho mai fatto è…

…nuotare con i delfini; giuro ci ho provato, ma quelli lì mi hanno sempre evitato, cattivi!!!

  • Cosa pensano gli atri di te?

Troppo buona, testarda, alle volte una gran rompipalle, ghiro mancato, vivo nel mio mondo non sempre fatato.

  • Svela un piccolo segreto.

Ho un terrore folle delle lumache e mi fermo qui per evitare giustificatissime prese in giro.

  • Il tuo colore preferito? e perché.

Senza alcun dubbio il giallo è un colore che mi ha sempre tenuto per mano sin da bambina: alle elementari la mia migliore amica per definirmi diceva agli altri che io ero gialla, e il piccolo Giacomino, a cui ho fatto da baby sitter per due anni e più, per dire che una cosa era bella urlava al mondo “Yellow”.

  • Una lingua che vorresti imparare.

Il sardo e so già dire farfalla, ovvero MARIPOSA!!!!

  • Riassumiti brevemente.

Direi che gli altri riescono ad inquadrarmi alla perfezione per cui vedi sopra.

  • Tre cose che non sopporti nelle persone.

L’egoismo/egocentrismo imperante, il rifiuto per la doccia e le mutande in vista, fuori dai pantaloni.

Chiedo il collegamento alla mia amicona Marcuzzi e i nominati della settimana sono:

http://crazyalice2013.wordpress.com/

http://stanza103.wordpress.com/

http://pantufl90.wordpress.com/

http://ildilemmadelporcospino.wordpress.com/

http://pennabianca15.wordpress.com/

http://rchessa.wordpress.com/

http://grafemi.wordpress.com/

http://scriverecreativo.wordpress.com/

http://spazioscrittura.wordpress.com/

http://offphoto.wordpress.com/

Le mie domande sono (rullo di tamburi…):

  1. Scegli un personaggio di un romanzo di cui vorresti rivestire i panni.
  2. Qual è il regalo più bello che tu possa ricevere?
  3. Sei nel letto, 4 di mattina, insonnia, a cosa pensi?
  4. Il Titanic sta affondando, tu sei Rose, come fai a salvare il bellissimo LeoJack?
  5. L’erba voglio non cresce nemmeno nel giardino del Re ma noi ce ne freghiamo per cui qual è una cosa che vuoi a tutti i costi?
  6. Credi negli alieni?
  7. Qual è il tuo film preferito e perché?
  8. Cosa ti ha spinto ad aprire il tuo blog?
  9. Sei contento di fare questo gioco?
  10. Domanda a scelta: scrivi ciò che vuoi.

Che le danze abbiano inizio!